Questione Brennero: La FAI, insieme ad Anita e Fedit, danno mandato ad un team di legali per avviare un’azione nei confronti della Commissione UE.

Albo Autotrasporto: definita la quota per il 2022
21 Ottobre 2021
La FAI quella che Fa! Di Paolo Uggè
22 Ottobre 2021

Questione Brennero: La FAI, insieme ad Anita e Fedit, danno mandato ad un team di legali per avviare un’ azione nei confronti della Commissione UE.

Roma, 21 ottobre 2021

La FAI, unitamente alle associazioni dell’autotrasporto Anita e Fedit, hanno conferito un mandato ad un team di legali per intraprendere un’azione di messa in mora della Commissione UE per inazione nei confronti dell’Austria, sul tema già dibattuto dei diversi divieti imposti unilateralmente dal Tirolo.

La decisione è stata presa a maggior ragione dopo la diffusione di un documento riservato predisposto nel dicembre scorso dalle Direzioni Generali dei Commissari UE del mercato interno, dei trasporti e dell’ambiente, che invitava la Commissione ad avviare una procedura d’infrazione nei confronti dell’Austria, cosa che non è avvenuta.

Le Associazioni di settore hanno dunque optato per un’azione decisa verso la Commissione, rafforzata anche dai recenti pareri formulati da esperti di diritto comunitario sui vigenti divieti “settoriale” e “notturno” in Tirolo, che dimostrano la presunta fondatezza della violazione del diritto unionale.

Sono anni che l’Austria non rispetta le regole ed anni cha la FAI-Conftrasporto combatte affinché sia ripristinato il pieno rispetto del diritto comunitario, promuovendo la libera circolazione delle persone e delle merci.” – commenta il Presidente di FAI- Conftrasporto Paolo Uggè – “Denunciamo inoltre un lassismo inaccettabile da parte delle istituzioni europee a danno del sistema italiano; così facendo la Commissione Europea colpisce la capacità del Paese di esportare le merci fuori dai propri confini”

21 ottobre 2021

Scarica il PDF :

Comunicato congiunto

Area Riservata