Stop ETS: Berlusconi e Tajani intervengono sulla Commissione Europea a difesa dell’autotrasporto.

Credito d’imposta sul gasolio – FAQ n. 6.
16 Settembre 2022
D.L aiuti ter – previsti ulteriori 100 mln € per l’autotrasporto, per fronteggiare il caro carburanti.
19 Settembre 2022

Stop ETS: Berlusconi e Tajani intervengono sulla Commissione Europea a difesa dell’autotrasporto.

Roma, 18 settembre 2022

 

Il Presidente Uggè ha evidenziato sul nostro sito nazionale l’importanza di valutare i partiti sulla base di azioni concrete a difesa della nostra categoria. Non bastano solo proclami sull’importanza della logistica o del mondo del trasporto, sono necessari atti concreti! Continuiamo, quindi, a pubblicare tutti gli interventi e gli atti parlamentari dei partiti.
Oggi pubblichiamo il testo dell’interrogazione parlamentare di Silvio Berlusconi e Antonio Tajani di Forza Italia sul sistema di scambio di quote di emissione dell’UE dove chiedono la sospensione immediata a causa della guerra in Ucraina e delle sue conseguenze geopolitiche che hanno portato ad una riduzione della disponibilità di gas.
Di conseguenza, la produzione di energia si sta orientando maggiormente verso combustibili fossili come il carbone, che genera maggiori emissioni di CO2. Ciò ha conseguenze immediate sul prezzo della CO 2 e sui costi dei certificati verdi sostenuti dalle imprese.
Il prezzo di una tonnellata di CO 2 si attesta già a circa 70 EUR, con picchi fino a 90 EUR; secondo le stime della Commissione, tale cifra non sarebbe stata raggiunta fino al 2030.

Il sistema di scambio di quote di emissione (ETS) dell’UE, che tiene conto anche della CO2, è una componente importante dei prezzi dell’energia elettrica e potrebbe diventare ancora più rilevante alla luce di quanto precede.

Vista la situazione attuale, occorre prendere in considerazione le ripercussioni della riforma dell’ETS sulla fornitura di certificati di emissione.

Le richieste di Berlusconi e Tajani

1. Non ritiene la Commissione opportuno, quale meccanismo di emergenza, intervenire sull’ETS?
2. Ritiene la Commissione opportuno procedere a una sospensione temporanea dell’ETS, compresa la sospensione dell’obbligo di restituzione dei certificati ETS e la sospensione della vendita all’asta e dello scambio di quote di emissione, mantenendo al contempo operativi il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni, quale misura efficace per contrastare l’emergenza energetica che l’Europa sta affrontando?

Link all’interrogazione