Lavoro – firmata un’intesa tra Italia e Romania per il contrasto delle illegalità anche in materia di distacco transnazionale

EUR22196 – Oggetto: Aggiornamento elenco infrazioni gravi alle norme dell’U.E, che possono comportare la perdita dell’onorabilità dell’impresa di autotrasporto. Nuovo Regolamento di esecuzione (UE) 2022/694..
4 Maggio 2022
NOR22197 – Oggetto: Ripartizione delle risorse finanziarie per l’autotrasporto, per il triennio 2022-2024.
5 Maggio 2022

Lavoro – firmata un’intesa tra Italia e Romania per il contrasto delle illegalità anche in materia di distacco transnazionale

Roma, 05 maggio 2022

Il Ministero del Lavoro ha dato notizia della sottoscrizione, tra il Governo italiano e quello rumeno, di un Memorandum d’intesa sulla collaborazione e lo scambio di informazioni tra Italia e Romania nel campo dell’ispezione del lavoro.

 

Tra gli obiettivi di questo memorandum vi sono il miglioramento della cooperazione tra le autorità di controllo e monitoraggio italiane e romene per quanto riguarda:

  • la prevenzione e il contrasto degli illeciti in materia di distacco transnazionale, di lavoro non dichiarato e di intermediazione illegale, anche in un contesto stagionale;
  • la promozione e la garanzia della corretta attuazione delle rispettive normative nazionali e della normativa europea, al fine di tutelare i diritti dei lavoratori che svolgono attività nel territorio dell’altro Stato.

L’intesa prevede che le parti si scambino informazioni e dati sulle imprese che operano nel territorio dei rispettivi Stati, fra cui:

  • retribuzioni e condizioni di lavoro;
  • irregolarità individuate durante le ispezioni, comprese le eventuali sanzioni applicate;
  • identificazione delle violazioni dei diritti dei lavoratori, derivanti dalle rispettive legislazioni nazionali e dalle regolamentazioni europee, inclusi i casi di lavoro non dichiarato, di distacco non autentico o di intermediazione illegale di manodopera dal territorio di uno dei rispettivi Stati sul territorio dell’altro e le misure prese;
  • il rispetto degli adempimenti vigenti in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro anche al fine della prevenzione del contagio da Covid-19, nei limiti della competenza e delle attribuzioni proprie del personale ispettivo di ciascuno dei rispettivi Stati;
  • infortuni sul lavoro dei lavoratori dello Stato di una parte accaduti sul territorio dello Stato dell’altra, nei limiti delle competenze e delle attribuzioni proprie delle autorità di controllo interessate dal Memorandum.

Per l’attuazione dell’intesa, Italia e Romania elaboreranno un Piano d’Azione comune. Le Autorità competenti all’attuazione del Memorandum d’Intesa sono, per la parte italiana, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro e per la parte romena, l’Ispezione del Lavoro.

Area Riservata