Trasporto animali vivi con alte temperature indicazioni varie – AGGIORNAMENTO del 19 luglio 2024

Il Punto di Paolo Uggè
19 Luglio 2024

Trasporto animali vivi con alte temperature indicazioni varie – AGGIORNAMENTO del 19 luglio 2024

Roma, 19 luglio 2024

Si comunica che dal 22 luglio p.v. in Repubblica Ceca revocheranno il divieto di partenza e transito dei mezzi con ruminanti vivi, dovuto alle alte temperature sul proprio territorio.

Roma, 15 luglio 2024

Anche il Ministero della Salute italiano con una nota (clicca qui…..) chiede una corretta pianificazione del viaggio e il monitoraggio del benessere degli animali trasportati.

Roma, 12 luglio 2024

Si comunica che la GRECIA, fino al 19 luglio, a causa delle temperature decisamente alte, ha previsto una non approvazione per i viaggi di animali vivi che vedano il Paese come destinazione finale o Paese di transito.

Potrebbero essere approvati solo trasporti che nella loro pianificazione prevedano e garantiscano che il viaggio avviene esclusivamente di notte quando le temperature scendono sotto i 30°C (per esempio esclusivamente dal confine bulgaro al nord della Grecia).

Roma, 10 luglio 2024

Anche in Croazia prevista ondata di calore per i prossimi giorni, con temperature che potranno raggiungere i 38 °C sul  territorio. Le autorità chiedono di avvisare i trasportatori, invitandoli ad evitare lunghi trasporti nei Paesi /territori interessati da temperature elevate, prediligendo se necessari, spostamenti durante le ore notturne e garantendo adeguata densità di carico agli animali trasportati.

Roma, 09 luglio 2024

Il Ministero della Salute ex Direzione Sanità Animale e Farmaci veterinari Ufficio 6 Benessere Animale ci informa che le autorità della Repubblica Ceca hanno previsto, in vigore dal 10 luglio,  un blocco temporaneo dei lunghi trasporti di ruminanti vivi in partenza dal loro territorio, specialmente in direzione Turchia, a causa delle alte temperature previste nei prossimi giorni nel loro Paese oltre che in Bulgaria, Romania, Ungheria.

A seguito di precedenti istruzioni emanate nel Paese in merito alla stagione estiva, nessuna consegna sarà effettuata sin dal 9 luglio.

Durante questo periodo le consegne di animali vivi che giungeranno ai posti di controllo della Repubblica Ceca da altri Paesi Membri, non avranno il permesso per proseguire il loro viaggio, a meno che i mezzi siano dotati di aria condizionata con raffreddamento attivo del mezzo. Conseguentemente si chiede di non pianificare soste in Rep.Ceca  nei prossimi giorni.

Le stesse autorità precisano che i trasporti che non si fermano ai posti di controllo del loro Paese, ma lo attraversano solamente, possono proseguire. Gli ispettori certificheranno le consegne che possono raggiungere la destinazione finale durante la notte (entro confini UE, massimo UA).

Per quanto riguarda la Bulgaria confermano le alte temperature previste sul loro territorio da giovedì e soprattutto per la prossima settimana e precisano che, nonostante non siano   previsti blocchi dei trasporti in Bulgaria, è comunque sconsigliato ai trasportatori  di intraprendere lunghi  viaggi durante questo periodo.