La Settimana FAI

INCONTRO FAI-CONFTARSPORTO CON LA COMMISSIONE UE PER LA TUTELA DELLE IMPRESE ITALIANE


In settimana, una delegazione FAI-Conftrasporto ha avuto una serie di incontri in Commissione europea. Sul tavolo sono stati affrontati temi di rilevante attualità per il settore, quali la volontà del Governo austriaco di contingentare il traffico pesante lungo la direttrice del Brennero ed il cosiddetto pacchetto stradale.


In particolare, è stata ribadita la nostra posizione fortemente negativa rispetto ad una liberalizzazione incontrollata del cabotaggio stradale, destinata a causare certamente pesanti danni alle imprese italiane. E’ stata anche evidenziata la nostra preoccupazione per un “improvvido regalo” (sarebbe controproducente sotto l’aspetto ambientale) al conto proprio con la possibilità di noleggiare senza conducente veicoli sopra le 6 t nonché la preoccupazione per la previsione di un fantomatico (ne manca una definizione esplicita) trasporto “non-commerciale” con veicoli fino alle 18 t che non sarebbe vincolato ad alcun rispetto delle regole sui tempi di guida e riposo (alla faccia della sicurezza!!).

 

Inoltre, prendendo spunto dalle interrogazioni presentate alla Commissione europea da alcuni europarlamentari di Forza Italia, Lega e Partito Democratico, che hanno ripreso le preoccupazioni già espresse in precedenza dal presidente di Conftrasporto Paolo Uggè, ed in considerazione che il 5 febbraio ci sarà un incontro tra i Ministri dei trasporti italiano, tedesco ed austriaco presso la Commissione, la FAI-Conftrasporto ha ribadito con fermezza la necessità di bloccare ogni tentativo illegittimo di imporre vincoli alla libera circolazione delle merci attraverso l’Austria.


Auspichiamo che la Commissione faccia la sua parte come lo stesso Ministero Delrio a tutela delle nostre imprese.

 

EMERGENZA MCTC 


Faccio seguito al grido di allarme già lanciato nell’ultima comunicazione.


Continua la nostra opera di sensibilizzazione delle istituzioni per le problematiche legate al funzionamento degli uffici periferici della MCTC.


In concreto in settimana abbiamo incontrato il Ministero per discutere in merito alla emergenza in atto presso le MCTC territoriali (ripeto, depauperate di risorse in modo scellerato da scelte politiche sbagliate), al fine di ricercare soluzioni, se non definitive, almeno capaci di gestire le criticità esistenti, in particolare legate ai ritardi sulle revisioni.


Emerge sempre più la necessità di immaginare un percorso, anche graduale, di esternalizzazione dell’attività di revisione presso officine accreditate pur nel rispetto della competenza e della responsabilità ultima del Ministero.
 

26 gennaio 2018

Chi siamo

La F.A.I. Federazione Autotrasportori Italiani è la più grande associazione imprenditoriale del settore Trasporto merci per conto di terzi su strada in Italia, diretta, voluta e sostenuta unicamente dagli autotrasportatori.

I nostri contatti

Piazza G. G. Belli, 2
00153 Roma (IT)

tel. (+39) 06/58300213
fax (+39) 06/5816389